Sabato Mombarcaro ha riproposto il tradizionale “pajè”

Sabato Mombarcaro ha riproposto il tradizionale "pajè"

MOMBARCARO Sabato 26 giugno un gruppo di mombarcaresi ha realizzato un pagliaio (pajè in piemontese), antico metodo per la conservazione e l’immagazzinamento del fieno. La zona scelta per la rievocazione è stata località San Pietro, nei pressi dell’omonima chiesa del XIII secolo.

Il tradizionale Sabato Mombarcaro ha riproposto il tradizionale "pajè" 1
Il pagliaio realizzato a Mombarcaro.

La scelta di riproporre questo metodo tradizionale è stata dettata dalla volontà di ricordare ai più giovani e ai turisti come veniva conservato il fieno nei periodi in cui non esistevano macchinari e il lavoro in campagna era svolto soltanto con la forza manuale e l’utilizzo degli animali, comportando un notevole dispendio di fatica.

Commenta il sindaco Simone Aguzzi: «Il lavoro degli agricoltori serviva non solo a mantenere le numerose famiglie ma anche a garantire la sistemazione idrogeologica dei versanti. Voglio ringraziare i volontari che in un bel momento di aggregazione, dopo oltre un anno trascorso tra mille paure e restrizioni, hanno lanciato un segnale molto positivo. Penso che sia necessario ripartire dalle tradizioni per questo nuovo inizio e per rafforzare la cura del nostro sempre più apprezzato territorio».

d.ba.

Banner Gazzetta d'Alba