Mercoledì 8, al muretto dei campioni di Guarene, la festa per lo scudetto di balon conquistato da Cortemilia

Mercoledì 8, al muretto dei campioni di Guarene, la festa per lo scudetto di balon conquistato da Cortemilia

PALLAPUGNO Il ritorno alla normalità della stagione pallonistica, sancito da un campionato di Serie A concluso con una finale indimenticabile, passa anche attraverso l’appuntamento di mercoledì 8 dicembre, a Guarene. Alle 10.30, dal muretto dei campioni realizzato allo sferisterio, è in programma la cerimonia per la collocazione della piastrella raffigurante la squadra vincitrice dello scudetto. Ormai, l’appuntamento ideato nel 2012 da Ugo Occhiena è diventato una sorta di cerimonia conclusiva ufficiale della stagione pallonistica. Chi vince lo scudetto, prima viene premiato sul campo appena terminata la finale, e poi va a Guarene a ritirare la riproduzione della piastrella affissa sul muretto.

Alla cerimonia di mercoledì prossimo, oltre a giocatori e dirigenti della Marchisio nocciole Cortemilia campione d’Italia, interverranno grandi giocatori del passato, come Massimo Berruti, Carlo Balocco, Piero Galliano e Italo Gola. Dopo l’inaugurazione della piastrella, la mattinata proseguirà nella chiesa dell’Annunziata, gioiello barocco di inizio ’700, dove saranno premiati i vincitori del campionato e i loro dirigenti. La cerimonia sarà accompagnata da un video di Andrea Icardi, dedicato all’avvincente finale-scudetto tra la Marchisio nocciole Cortemilia di Massimo Vacchetto e la Pallapugno Albeisa di Bruno Campagno e alla partita-esibizione giocata dalle due squadre il 28 luglio a Guarene, quando lo sferisterio assunse ufficialmente il nome di piazza della pantalera.

Corrado Olocco

Mercoledì 8, al muretto dei campioni di Guarene, la festa per lo scudetto di balon conquistato da Cortemilia 1

Banner Gazzetta d'Alba