Borgo: mandarono un ragazzo all’ospedale, emessi quattro Daspo Willy

Minaccia di morte la giovane compagna: denunciato un astigiano

BORGO SAN DALMAZZO Il 30 aprile aveva colpito con un pugno alla tempi un ventenne, mandandolo all’ospedale Santa Croce in prognosi riservata: il 19 maggio il Questore di Cuneo Nicola Parisi ha emesso, nei confronti delle quattro persone coinvolte nell’episodio quattro Daspo del genere Willy, in ragione della pericolosità dei soggetti. La misura preventiva, ideata per impedire l’accesso negli stadi ai tifosi violenti, è stata rafforzata e utilizzata, dopo la tragica morte in seguito al pestaggio, del giovanissimo Willy Montero Duarte a Colleferro (Roma) il 6 settembre 2020, per interdire l’accesso ad aree dei centri abitati ai protagonisti di condotte aggressive.

I provvedimenti sono stati emessi dopo gli accertamenti svolti dalla Sezione anticrimine della Polizia: l’aggressore (fuggito in Sardegna con un volo e rintracciato) e i fiancheggiatori, protagonisti dell’episodio non potranno avvicinarsi né entrare nei locali dell’area, largo Argentera, dove è avvenuto l’episodio per un lasso di tempo fra uno e due anni, pena la detenzione fino a due anni e multe fino a ventimila euro.

Davide Gallesio

Banner Gazzetta d'Alba