Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Poste: sospesa la consegna a giorni alterni

POSTE. L’avvio del piano di Poste italiane che prevedeva la consegna della corrispondenza a giorni alterni in oltre 5.000 Comuni del territorio nazionale e che doveva scattare il primo ottobre (il 5 nella nostra zona, ndr) è stato sospeso fino al 31 dicembre. Lo ha annunciato una nota della Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici) . Nelle Langhe il piano avrebbe coinvolto 17 Comuni delle Valli Belbo, Bormida e Uzzone.

Contro il Piano si era schierata l’Uncem (l’Unione nazionale dei Comuni e delle comunità montane, ndr) che aveva annunciato di volersi muovere  «In ogni sede istituzionale e politica necessaria per far valere l’uguaglianza di tutti i cittadini sancita dalla Costituzione, i quali sono tenuti ad avere garanzia di servizi senza differenze legate al luogo in cui vivono».

Alla questione Gazzetta d’Alba in edicola da martedì 29 settembre ha dedicato un ampio servizio. Sul numero di martedì 6 ottobre l’aggiornamento sugli ultimi sviluppi della vicenda.