Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Il tartufo va a ruba e il mercato della Fiera chiude in anticipo

ALBA Molti turisti in più, specie stranieri, americani e russi, in cerca di pezzi pregiati e una stagione un po’ avara, come previsto a causa dell’insolito clima del 2017, hanno costretto il mercato del tartufo, allestito negli stand della Fiera del cortile della Maddalena a chiudere in anticipo, nel pomeriggio di domenica, a causa dell’esaurimento delle preziose trifole in vendita, come spiega  Stelvio Casetta, presidente dell’Associazione tartufai albesi.

Si tratta di un caso alquanto raro, per non dire unico, nella storia della rassegna albese.

Sempre Casetta traccia l’andamento del “borsino” del tartufo bianco. In questo fine settimana la media di prezzo per i pezzi più belli ha raggiunto i 550 euro all’ettogrammo e si prevede il prezzo continui a salire.