Colussi sposta a Perugia le fette biscottate, annunciati 117 esuberi

FOSSANO Doccia gelata per i dipendenti della Colussi di Fossano. Oggi, martedì 5 giugno, nella sede di Confindustria a Cuneo, la dirigenza del Gruppo Colussi ha espresso la volontà di procedere allo spostamento di tutta la produzione delle fette biscottate nello stabilimento di Petrignano in provincia di Perugia.

Questo comporterebbe un esubero occupazionale di 117 persone sulle 180 complessive.

«Le segreterie nazionali-provinciali di Fai/Cisl, Flai/Cgil e Uila/Uil unitamente alle Rsu di stabilimento ritengono inaccettabile quanto dichiarato dall’azienda e si oppongono con forza a tale decisione che infierisce in modo drammatico sul territorio fossanese già colpito da altre pesanti vertenze. Giovedì 7 giugno si svolgeranno le assemblee dei lavoratori nelle quali si spiegheranno meglio e in maniera approfondita i contenuti della riunione.
Si dichiarano otto ore di sciopero per l’8 giugno al fine di far retrocedere l’azienda da una decisione unilaterale e repentina e avere il tempo necessario a trovare soluzioni e proposte per cominciare un confronto difficile che dovrà portare a scongiurare il maggior numero di esuberi», spiegano le tre sigle sindacali.