Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Baroliadi sotto i riflettori

Otto paesi di Langa sono pronti a fronteggiarsi nella grande sfida delle Baroliadi. Il campo sportivo di La Morra è pronto per accogliere sabato 25 giugno la decima edizione della manifestazione. L’evento, organizzato dalla Pro loco di La Morra col sostegno del Comune, della Cantina comunale, dell’Unione dei Comuni, dell’associazione di produttori L’insieme di La Morra, dell’Albèisa, dell’Emporio enologico albese e di Ina assitalia, si ispira a una festa in voga negli anni Sessanta, “Campanile delle Langhe”.

Le Baroliadi (i “giochi del vino”) vedono alcuni paesi del Barolo sfidarsi in avvincenti giochi che rievocano il mondo del vino, la cultura e la tradizione locale. I paesi in lizza sono: Barolo, Castiglione Falletto, La Morra, Monforte, Novello, Roddino, Serralunga e Vergne. L’appuntamento si aprirà alle 18.30 con un aperitivo a cui seguirà dalle 19.30 una grigliata, che proseguirà per l’intera serata, accompagnata dalla possibilità di degustazione di vini locali. Alle 21 inizierà la sfida. Quest’anno, gli organizzatori hanno pensato a giochi in cui sono protagoniste enormi bottiglie che dovranno essere tappate, etichettate e incapsulate. Altro gioco divertente sarà Langa bowling nel quale la palla sarà… umana. Un concorrente, seduto su una ciambella da mare, scivolando su di un telo saponato, lanciato da alcuni compagni dovrà cercare di abbattere il maggior numero di birilli, che nell’occasione saranno rappresentati da bottiglie. Filo conduttore della serata sarà la corsa delle barrique che intervallerà i vari giochi proposti.

«La ragione ispiratrice delle Baroliadi risiede, da un lato, nell’intento di valorizzare il territorio, diffondendo tra visitatori e turisti la conoscenza delle ricchezze paesaggistiche, storico-artistiche e vitivinicole e, dall’altro, nella volontà di promuovere lo spirito agonistico e di sana competizione tra i residenti nei paesi del Barolo», commentano gli organizzatori. Come di consueto, al termine dei giochi, il paese vincitore riceverà il “Palio delle Baroliadi”, drappo dipinto che dovrà custodire sino alla prossima edizione.

Manuela Malanzani