Il premio Bottari Lattes Grinzane annuncia i vincitori per Il germoglio

Gian Luigi Beccaria

CUNEO I cinque romanzi finalisti della 7a edizione del premio Bottari Lattes Grinzane saranno annunciati oggi, sabato 8 aprile. La sezione Il germoglio è dedicata ai migliori libri di narrativa italiana e straniera pubblicati nel 2016. La cerimonia di designazione, aperta al pubblico, sarà alle 10.30 presso la fondazione Crc a Cuneo in via Roma 15. La fondazione, come annunciato, sosterrà il premio letterario per questa e altre due edizioni.

La cerimonia sarà condotta da Chiara Pottini. In prima fila ci saranno gli studenti delle scuole piemontesi (convitto Umberto I di Torino, i licei Pellico-Peano di Cuneo, Giolitti-Gandino di Bra, Galileo Galilei di Alessandria), che compongono le giurie scolastiche. Come ospite d’onore è atteso Nicola Lagioia premio Strega 2015 con La ferocia (Einaudi) e direttore editoriale del Salone del libro di Torino, che sarà intervistato dai ragazzi.

I componenti della giuria tecnica si riuniranno il giorno precedente per la valutazione finale dei libri. Il presidente Gian Luigi Beccaria è affiancato nell’opera di selezione delle opere da sottoporre agli studenti da: Leonetta Bentivoglio, dall’albese Valter Boggione, da Vittorio Coletti (consigliere dell’Accademia della Crusca), Giulio Ferroni, Laura Pariani, Enzo Restagno (critico e musicologo), Alberto Sinigaglia e Marco Vallora.

La parola passerà quindi ai ragazzi: tra aprile e giugno 2017 i cinque libri saranno letti e discussi dai 384 studenti delle 24 giurie scolastiche: una a Bruxelles, presso l’École européenne Bruxelles, e ventitré in Italia. Le giurie italiane sono state scelte in modo da coprire tutta la Penisola, almeno una per ogni regione, da Rovigo a Reggio Calabria. Presto saranno attivate giurie anche in Umbria, Marche e Sicilia.

Sabato 14 ottobre, al castello di Grinzane, i ragazzi esprimeranno in diretta il loro voto per proclamare il vincitore. Gli scrittori in gara terranno inoltre un incontro con gli studenti delle scuole cuneesi. I cinque finalisti riceveranno un premio in denaro di 2.500 euro. Al vincitore andrà un ulteriore premio di 2.500 euro.

Il premio Bottari Lattes Grinzane prevede anche la sezione La quercia, dedicata a Mario Lattes: il riconoscimento è assegnato dalla giuria a un autore internazionale che nella sua carriera abbia conquistato il favore di critica e di pubblico.