A Monforte d’Alba l’ultimo saluto al professor Manfredi Di Nardo

MONFORTE D’ALBA Sarà celebrato domani pomeriggio, mercoledì 20 ottobre, alle 15, nella chiesa parrocchiale Beata Vergine della Neve, il funerale di Manfredi Di Nardo, 83 anni, morto nella sua casa torinese di via Gradisca. Per oltre quarant’anni stimato docente di lettere nei licei classici e negli istituti magistrali di Torino, il professor Di Nardo era molto legato a Monforte d’Alba, paese natale della mamma.
«Ogni estate apriva la sua bella casa nel centro storico ai tanti amici, che trascorrevano con lui, persona colta e cortese, piacevoli serate in amichevoli conversazioni», ricorda Adolfo Ivaldi, presidente dell’Associazione Monfortese delle Arti, che aggiugne: «s’illuminava nel raccontare la vita, i personaggi, i luoghi del nostro borgo con dovizia di particolari e date, tanto che, pur abitando nel capoluogo piemontese, da molti di noi era considerato la memoria storica di Monforte d’Alba». Conclude Ivaldi: «Per dieci anni è stato membro influente del Consiglio d’amministrazione della fondazione Bottari Lattes di cui è stato anche vicepresidente; amava le buone letture, il teatro e la musica di qualità ed è stato un attento estimatore di Monfortinjazz». Dopo le esequie la salma sarà tumulata nel cimitero del comune langarolo.
Valter Manzone