Campionati della Cucina italiana: tra 1.500 concorrenti, la squadra della Provincia Granda conquista due medaglie d’oro e un’argento (FOTOGALLERY)

Caterina Quaglia, Lady Chef responsabile provinciale e regionale: «Abbiamo ottenuto ottimi risultati e questo ci conferma il grande livello professionale raggiunto dagli Chef ed allievi della provincia di Cuneo»

Campionati della Cucina italiana 2022: tra 1.500 concorrenti, la squadra della Provincia Granda conquista due medaglie d'oro e una d'argento (FOTOGA

CAMPIONATI CUCINA ITALIANA 1500 chef, 45 giudici e innumerevoli sfide “all’ultimo piatto” hanno caratterizzato la sesta edizione dei Campionati della Cucina Italiana, organizzati dalla Federazione Italiana Cuochi e andati in scena dal 27 al 30 marzo alla Fiera di Rimini.

Una manifestazione studiata per esaltare una delle eccellenze della tradizione italiana, quella della cucina, apprezzata, celebrata e conosciuta in tutto il mondo, e che in questo contesto ha fatto emergere che è la cucina del Sud dello Stivale a dettare legge con le sue materie prime, i suoi sapori e i suoi aromi, con Campania, Sicilia e Puglia a occupare i tre gradini del podio nel medagliere finale.

Ottime indicazioni sono giunte però anche dal Piemonte, in gara per l’Associazione Cuochi Provincia Granda, che con due medaglie d’oro e una d’argento è andato ad occupare la decima posizione assoluta.

«È stata una partecipazione importante e di grande prestigio per la nostra squadra – ha affermato Caterina Quaglia, Lady Chef responsabile provinciale e regionale, reduce dall’entusiasmante esperienza nelle cucine del Festival di Sanremo e qui chiamata a supervisionare la squadra piemontese – per questo ci tengo a complimentarmi con tutti gli studenti, i docenti e le scuole di provenienza per la preparazione dimostrata. Abbiamo ottenuto ottimi risultati e questo ci conferma il livello professionale raggiunto dagli chef della Provincia di Cuneo e mi fa pensare che possano tutti avere davanti una florida carriera professionale ricca di soddisfazioni».

A trionfare al termine del concorso quale miglior allievo, è stato Andrea Serale dell’IIS “Giolitti Bellisario”- Istituto alberghiero di Mondovì accompagnato dai professori Silvio Pellegrino e Paolo Peirano, che ha sbaragliato la concorrenza con il suo “Uovo pochè alla fiorentina rivisitato con spuma di salsa mornay”, un uovo in doppia cottura e variazione di spinaci.  Ad Andrea Serale è stato anche conferito il “Premio speciale social”.

Il secondo oro è giunto martedì 29 nella avvincente sfida della “Mistery Box”: al termine di tre agguerrite manche ad avere la meglio è stato l’allievo dell’ IIS Virginio Donadio – Istituto alberghiero di Dronero Pietro Chiesa, in coppia con il capitano di squadra Chef Fabrizio Frongia, dell’Agriturismo Casa Bianca in frazione San Sebastiano di Fossano, che inoltre si è occupato personalmente di tutti gli allenamenti e delle prove per i partecipanti al concorso.

La medaglia d’argento è stata invece assegnata domenica 27 dalla Lady Chef Silvana Musej del Relais Cuba di Cuneo, nel “Trofeo Miglior Professionista Lady Chef” e la menzione speciale Life Foster.

Riconoscimenti sono poi giunti per Lady Chef Silvia Facello, titolare del ristorante Redibis di Carrù, che ha preso parte alla competizione “Squadre Team Lady Chef” cucinando nel rispetto delle regole di un vero e proprio concorso, e dalla coppia Silvana Musej e Jonathan Andreis sempre nella sfida della “Mistery Box”.

«È stata una grande emozione – ha proseguito Caterina Quaglia – il settore della ristorazione ha subito un colpo pesantissimo in seguito all’emergenza Covid e tornare a respirare questa atmosfera gioiosa è qualcosa di impagabile. Incontrarci e competere con cuochi provenienti da tutta Italia è stato per il team del Piemonte molto stimolante, ma la cosa che più ci ha emozionato è stato provare la gioia di stare tutti insieme, di confrontarci con le migliori professionalità del settore, ammirare la passione e la capacità di tanti giovani che si avvicinano alla cucina e con impegno si prefiggono di portare avanti questo baluardo della cultura e della tradizione italiana. Sulla via del ritorno da Rimini e precisamente lunedì 4 aprile, in occasione dell’assemblea nazionale FIC a Gardaland, abbiamo ancora goduto di una grande soddisfazione per il giovane Andrea Serale, che grazie al suo trionfo nel concorso come “Miglior allievo”, è stato insignito del titolo di “Ambasciatore del territorio” dallo Chef stellato Enrico Crippa, ancora un premio meritato, e che ha fatto da eco alle belle soddisfazioni che ci hanno gratificato in questo grande Campionato della Cucina Italiana».

Alice Ferrero

La fotogallery di alcuni dei momenti significativi per la squadra della Provincia Granda ai Campionati

Banner Gazzetta d'Alba